Questo sito utilizza cookies propri e di terzi al fine di consentirti la migliore esperienza nel suo utilizzo. Se procedi con la navigazione accetti la loro presenza.
Chi soffre di claustrofobia può sottoporsi all'esame?
Esistono alcune apparecchiature definite “aperte” che riducono la percezione fastidiosa della sensazione di luogo chiuso, ma il loro limite è legato alla possibilità di fornire informazioni insufficienti. Utilizzando un’apparecchiatura ad alto campo (1,5 T) - decisamente più adatta per l’analisi delle strutture di interesse ORL - può essere consigliabile l’assunzione di blandi sedativi per via orale per meglio sopportare il momento dell’esame, ovvero anche il ricorso all’assistenza anestesiologica per la somministrazione di ipnotici in ambiente controllato.