Questo sito utilizza cookies propri e di terzi al fine di consentirti la migliore esperienza nel suo utilizzo. Se procedi con la navigazione accetti la loro presenza.
!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js'); fbq('init', '569219623249078'); // Insert your pixel ID here. fbq('track', 'PageView');

Sedazione cosciente o profonda


La sedazione è uno stato soporoso realizzato per procedure chirurgiche di piccola portata, il più delle volte accompagnato da un’anestesia locale o locoregionale.
La sedazione cosciente è più leggera e il Paziente risulta semplicemente rilassato e privo di ansia. Si utilizza comunemente in uno studio dentistico.
La sedazione profonda viene utilizzata spesso in procedure ambulatoriali, come le manovre diagnostiche invasive (tra cui la gastroscopia, la colonscopia o la biopsia prostatica) o la piccola chirurgia; in queste situazioni il Paziente perde parzialmente coscienza e quindi il ricordo per breve periodo. Può essere utilizzata anche per interventi di chirurgia maggiore come protesi d’anca o di ginocchio in corso di anestesia locoregionale per dare al paziente un maggiore confort intraoperatorio o semplicemente per eliminare l’ansia.