A Natale il peso forma viene messo seriamente in pericolo dalle cene di lavoro, dagli aperitivi con gli amici del calcetto e dalle feste in famiglia.
Cosa fare? Propongo di fare un po’ di calcoli.
Nella scorsa puntata abbiamo visto quanto “pesa” un aperitivo.

Verifichiamo ora le cene di lavoro.
Probabilmente è già cominciato il giro delle cene di lavoro, giorni davvero impegnativi prima del fatidico pranzo di Natale. 

Partiamo dalla più semplice ma già “caloricamente” impegnativa: cena in pizzeria
Una pizza, una birra media, un dolce e, senza neanche accorgercene, abbiamo fatto 1300 calorie. Se prendiamo una Coca Zero o acqua minerale al posto della birra risparmiamo 150-200 calorie, ma diciamo la verità: non è la stessa cosa!

Menu tipico al ristorante: antipasto di mare, primo piatto a base di pasta o riso, secondo piatto con contorno e dolcetto. Il tutto condito da due bicchieri di vino e l’immancabile cestino di pane, grissini e focaccine e magari il brindisi finale con lo spumante. 
Siamo tra le 1500 e le 2000 calorie a seconda delle porzioni, dei bicchieri di vino (ognuno 90-100 calorie) e di quanto abbiamo “pescato” nel cestino del pane.

Ma, partendo dal principio che a questi appuntamenti non si può mancare, sia per le buone relazioni lavorative sia per la simpatia della tavolata, viene da chiedersi: come faccio a non mettere su peso, soprattutto pensando che mancano ancora le maratone del pranzo di Natale e del cenone di Capodanno?.

Soluzione 1 per i non sportivi: la giornata di preparazione. 
La sera prima della cena una minestra di verdura, mezza porzione di pollo, carne o pesce, una mela. Niente pane, niente pasta e niente alcool. 
La mattina del fatidico giorno, colazione con tè o latte parzialmente scremato e due fette biscottate, insalatona di verdura a pranzo con un cucchiaio di olio extravergine di oliva, un’arancia a merenda. Complessivamente nelle 24 ore che precedono la cena di lavoro abbiamo assimilato circa 800 calorie.

Soluzione 2 per gli sportivi: camminata a passo svelto o ancora meglio corsa leggera. 
Per smaltire preventivamente la cena di lavoro ci vogliono due sedute da 45’ l’una da 6 a 8 km a seconda del tipo di passo tenuto e del peso che ci si porta appresso…

(foto di Helena Lopes)

Scritto da:

Luca Spigno

Luca Spigno
Specializzazione in Chirurgia generale e in Scienza dell’alimentazione indirizzo dietologico e dietoterapia. Medico di Medicina generale convenzionato ASL3 Genova. Vice direttore sanitario di Villa Montallegro dal 1994.

Ultimi articoli in questa rubrica

Ultimi articoli dalle altre rubriche

Ultime news in Montallegro