Fibroendoscopia della via aerea superiore / Fibroscopia con luce NBI


L’esame si esegue in ambulatorio durante il percorso della visita.
Viene preceduto da una semplice medicazione all’interno della fossa nasale con batuffoli di cotone imbevuti di soluzione anestetica e decongestionante per ottenere maggiore chiarezza di visione e limitando i disagi al Paziente, al pari dell’endoscopia nasale. L’esame è indolore ma può provocare, in soggetti particolarmente sensibili, sensazioni di conato di vomito per stimolazione di questi riflessi da contatto dell’endoscopio con la parete faringea.
Si utilizzano strumenti flessibili che, introdotti per via nasale, permettono la visione di tutto il tratto della via aerea superiore fino a sotto la regione delle corde vocali. Si può esplorare la via aerea in tutte le sue caratteristiche, i movimenti muscolari, i riflessi, il comportamento del laringe e in particolare delle corde vocali durante il respiro e la produzione della voce, il modo di respirare e perfino di russare.
Recentemente sono stati commercializzati strumenti per fibrolaringoscopia con microchip in punta, capaci di produrre immagini ad alta qualità e definizione. Associati a questi si associano recenti e sofisticati sistemi diagnostici come il narrow band imaging (NBI). La NBI è un'avanzata tecnologia d'immagine ottica che evidenzia la vascolarizzazione della superficie mucosa mostrando le differenze tra vascolarizzazioni normali e patologiche, consentendo l’identificazione con maggior chiarezza di lesioni con sospetto di malignità rispetto a quelle benigne.