Questo sito utilizza cookies propri e di terzi al fine di consentirti la migliore esperienza nel suo utilizzo. Se procedi con la navigazione accetti la loro presenza.
!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js'); fbq('init', '569219623249078'); // Insert your pixel ID here. fbq('track', 'PageView');

Endoscopia rinosinusale


L’esame si esegue in ambulatorio durante il percorso della visita.
Viene preceduto da una semplice medicazione all’interno della fossa nasale con batuffoli di cotone imbevuti di soluzione anestetica e decongestionante per ottenere maggior chiarezza di visione e limitando i disagi al Paziente. In questo modo l’esame è assolutamente indolore e può essere eseguito a ogni età (dai 2-3 anni in poi) senza controindicazioni.
Si utilizzano endoscopici rigidi o flessibili, di varie misure e angolazioni di visione a seconda delle necessità e della patologia. Agli strumenti ottici può essere connessa una telecamera, un sistema di registrazione e archiviazione delle immagini analogico o digitale e un monitor.
L’esame, eseguito in tutti i casi di patologia nasale infettiva o respiratoria, negli adulti e nei bambini, è facilmente ripetibile per il confronto evolutivo dei dati clinici.