Questo sito utilizza cookies propri e di terzi al fine di consentirti la migliore esperienza nel suo utilizzo. Se procedi con la navigazione accetti la loro presenza.
!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js'); fbq('init', '569219623249078'); // Insert your pixel ID here. fbq('track', 'PageView');

Ecografia prostatica trans rettale


È un esame della durata di pochi minuti che tramite una sonda a ultrasuoni permette lo studio morfologico e volumetrico della prostata e l'evidenziazione della presenza di noduli (nella porzione periferica - detta anche mantellare - della ghiandola) sospetti per malignità.
Il Paziente deve posizionarsi sdraiato su un fianco con le gambe flesse.
Una sonda ecografica lubrificata viene inserita nell'ampolla rettale; le onde emesse dalla sonda, del tutto innocue per la salute, vengo visualizzate su un monitor. Qualche ora prima dell'esame è necessario eseguire un clistere affinché l'ampolla rettale sia libera da ogni contenuto fecale. L'esame non è doloroso.
Controindicazioni all'esecuzione sono la presenza di emorroidi, ragadi o una stenosi (restringimento) del canale anale.