Questo sito utilizza cookies propri e di terzi al fine di consentirti la migliore esperienza nel suo utilizzo. Se procedi con la navigazione accetti la loro presenza.
!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js'); fbq('init', '569219623249078'); // Insert your pixel ID here. fbq('track', 'PageView');
È pericoloso il Doppler trans cranico?
Utilizzando ultrasuoni, il Doppler trans cranico è del tutto privo di effetti sul Paziente. Non è quindi né pericoloso né doloroso e non prevede alcuna preparazione specifica. Anche l’utilizzazione del mezzo di contrasto ecografico è del tutto innocua.

Il Doppler trans cranico sostituisce lo studio dei tronchi sovra aortici?
No, il Doppler trans cranico è un completamento dell’esame dei vasi sovra aortici che permette di capire lo stato della circolazione del cervello e se e come abbia compensato disturbi di circolo causati da patologie dei vasi sovra aortici. Va pertanto eseguito o durante l’esame Doppler dei vasi sovra aortici o successivamente per avere una valutazione completa della circolazione cerebrale.