Questo sito utilizza cookies propri e di terzi al fine di consentirti la migliore esperienza nel suo utilizzo. Se procedi con la navigazione accetti la loro presenza.
!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js'); fbq('init', '569219623249078'); // Insert your pixel ID here. fbq('track', 'PageView');

Dentalscan


Il Dentalscan è un esame TC dedicato allo studio delle arcate dentali, eseguito ad altissima risoluzione e a bassissima dose.
Questo è possibile grazie al sofisticato sistema di detezione delle immagini della TC Revolution EVO 128 di GE (General Electric) che permette l’acquisizione dell’intero volume delle singole arcate mandibolare e/o mascellare con una sola rotazione del tubo radiogeno. L’estrema velocità di rotazione, associata al sistema di detettori, consente la massima risoluzione spaziale di 0,28mm e una dose radiante del tutto analoga a quella di un esame cone-beam il cui contenuto informativo (a fini diagnostici) è decisamente inferiore rispetto al Dentalscan, a dispetto della moda attualmente imperante.
L’esame Dentalscan permette infatti, grazie alle ricostruzioni curvilinee e radiali delle singole arcate, una rappresentazione ad altissima risoluzione dei rapporti spaziali tra i singoli elementi dentari, l’osso e i tessuti molli circostanti, con una precisione sub-millimetrica delle misurazioni, fondamentale per il Chirurgo odontoiatra o maxillo facciale.