Tracheobroncoscopia

È un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento (fibrobroncoscopio), di forma tubolare flessibile, a fibre ottiche, con la disponibilità di un canale operativo.
Il fibrobroncoscopio è utilizzato quotidianamente dagli specialisti pneumologi.
Si tratta di uno strumento cavo flessibile: nell’estremità rivolta verso l’operatore è applicata un’ottica o una telecamera; l’altra estremità viene introdotta attraverso naso o bocca; passate le corde vocali, consente di studiare visivamente trachea, bronchi principali e segmentari. Esistono, ma con limitati impieghi, anche strumenti rigidi per manovre operative particolari in Pazienti sottoposti ad anestesia totale in sala operatoria.

Continua...

Spirometria

La spirometria consiste nella misurazione della quantità di aria che il polmone utilizza nella respirazione e dei flussi dell’aria durante la respirazione forzata, confrontando i risultati con uno standard noto, in funzione della età, del sesso, dell’altezza e del peso.
In casi particolari è opportuno completare la spirometria con il test di broncodilatazione. Quando si riscontra un’ostruzione dei bronchi è opportuno verificare se la somministrazione di un farmaco può dilatare i bronchi: si esegue quindi l’inalazione di uno spray broncodilatatore e dopo un po’ di tempo si ripete la spirometria.

Continua...

Polisonnografia

Si tratta della registrazione simultanea di vari parametri fisiologici durante la notte, grazie a uno strumento in grado di rilevare canali elettroencefalografici ed elettromiografici, movimenti di torace e addome, flusso oro-nasale e saturazione di ossigeno nel sangue.
Le informazioni ottenute dall’elettroencefalogramma (EEG) vengono utilizzate per differenziare i diversi stadi del sonno. Ma (impiegando più derivazioni elettroencefalografiche) si possono anche ottenere utili valutazioni su sviluppo e integrità del sistema nervoso centrale, da approfondire con studi di neurofisiologia. Per acquisire un tracciato ripetibile e confrontabile, gli elettrodi vengono posizionati secondo uno standard internazionale denominato sistema 10-20.

Continua...