Esami istologici e citologici (biopsie, aspirati e brushing)

Possono essere prelevati in ambulatorio piccoli pezzettini (biopsie) di lesioni identificate dal ginecologo sulla vulva, sul perineo, in vagina, sul collo dell’utero, all’interno della cavità uterina (cavità endometriale) o di una cisti ovarica (agoaspirato ecoguidato di cisti ovarica). In combinazione con le informazioni cliniche e anamnestiche precise il Patologo può molto spesso completare la diagnosi di numerose patologie infiammatorie e tumorali, sia benigne sia maligne.

Continua...

Esame colpocitologico (Pap test)

È l’unico esame di prevenzione oncologica capace non solo di ottenere una diagnosi precoce di un tumore, ma proprio di evitarlo del tutto. Va eseguito con regolarità dai 25 anni in avanti e consiste nel delicato prelievo di alcune cellule del collo dell’utero e della vagina e dal loro “striscio” su un vetrino che verrà poi colorato (secondo la colorazione di Papanicolaou) ed esaminato al microscopio dal Patologo.

Continua...