Pancolonscopia diagnostica e/o operativa

La colonscopia è una procedura che consente l’esplorazione dall’interno dell’intestino alla ricerca di eventuali lesioni.

Il colonscopio è un tubo flessibile, di 9-10 mm di diametro che, introdotto attraverso il canale anale, viene fatto progredire lungo tutto l’intestino crasso, fino al cieco. Grazie alla minuscola telecamera di cui lo strumento è dotato è possibile eseguire una videoregistrazione e/o scattare foto nel corso dell’esame. Con il colonscopio è possibile inoltre prelevare campioni di tessuto da esaminare o in alcuni casi asportare dei polipi (colonscopia operativa).

Continua...

Esofago-gastro-duodeno scopia diagnostica e/o operativa


Con l’esofago-gastro-duodeno scopia è possibile esplorare dall’interno il tratto superiore dell’apparato digerente (esofago, stomaco e duodeno), alla ricerca di eventuali lesioni.

Il gastroscopio è un tubo flessibile, di 7-8 mm di diametro; introdotto attraverso la bocca viene fatto progredire fino alla seconda porzione del duodeno (la parte di intestino subito dopo lo stomaco). Poiché lo strumento è dotato di telecamera, nel corso dell’esame è possibile eseguire una videoregistrazione e/o scattare foto. Durante l’esame è possibile inoltre prelevare campioni di tessuto da esaminare o in alcuni casi asportare dei polipi (endoscopia operativa).

Continua...