Nefroureterectomia allargata

L’intervento di nefroureterectomia allargata (o radicale) – o “nefroureteropapillectomia” – consiste nell’asportare il rene avvolto dalle strutture che lo circondano (grasso perirenale e fascia di Gerota), tutto l’uretere e una pastiglia di parete vescicale che comprende lo sbocco dell’uretere in vescica (papilla).

Quest’intervento, per definizione demolitivo, viene eseguito usualmente in caso di tumore maligno delle vie urinarie superiori (calici e/o pelvi e/o uretere) quando, a giudizio dell’Urologo, non sia proponibile un trattamento conservativo.

Continua...

Nefrectomia totale

L’intervento di nefrectomia totale (o radicale) consiste nell’asportare il rene e il surrene contestualmente al grasso perirenale e alla guaina esterna a quest’ultimo, detta fascia di Gerota; in altri termini rene, surrene, strutture che li avvolgono vengono asportati in un unico blocco.
Quest’intervento viene eseguito usualmente in caso di tumore renale maligno che abbia un diametro superiore a 3 cm. Al di sotto di queste dimensioni, si esegue un’asportazione della massa tumorale risparmiando il rene.

Continua...

Cistectomia (e derivazione urinaria)

La vescica è il serbatoio che raccoglie l’urina prodotta dalla filtrazione renale.
La cistectomia semplice consiste nell’asportazione della vescica; la cistectomia totale nell’asportazione anche di prostata, vescicole seminali nell’uomo e di utero e parte anteriore della vagina nella donna; la cistectomia radicale prevede anche l’asportazione dei linfonodi regionali.

Continua...