Sedazione cosciente o profonda

La sedazione è uno stato soporoso realizzato per procedure chirurgiche di piccola portata, il più delle volte accompagnato da un’anestesia locale o locoregionale.
La sedazione cosciente è più leggera e il Paziente risulta semplicemente rilassato e privo di ansia. Si utilizza comunemente in uno studio dentistico.

Continua...

Anestesia locale e locoregionale

Se in anestesia generale viene messa “a riposo” la centralina del sistema nervoso, cioè il cervello, utilizzando l’anestesia locale viene interrotto temporaneamente il passaggio di corrente verso la centralina lungo i cavi che trasportano gli impulsi, cioè i nervi.
Se ne distinguono tre tipi.
Il più semplice, detto per infiltrazione, consiste nel creare un ponfo (cioè una sorta di “isola”) di anestetico attorno alla zona da incidere ed è utilizzato per rimuovere piccole neoformazioni della pelle, cisti sebacee, tatuaggi non più desiderati.

Video

Continua...

Rischio Anestesiologico e classificazione ASA

In passato i farmaci per l’anestesia potevano addirittura determinare effetti tossici su diversi organi come il fegato o il rene o sull’intero apparato cardiovascolare. Fortunatamente per gli Anestesisti e soprattutto per i Pazienti la tecnologia e la chimica hanno fatto passi da gigante e oggi abbiamo a disposizione una quantità di farmaci oltremodo sicuri.
La sicurezza dipende non solo dai farmaci e dagli apparecchi elettromedicali utilizzati in sala operatoria, ma naturalmente dallo stato clinico del Paziente. L’età anagrafica, invece, incide in misura molto minore: un Paziente anziano può presentarsi in ottime condizioni a differenza di un giovane adulto con patologie di vario genere.

Video

Continua...